viaggio india tripadvisor

Cosa da Vedere Rajasthan

Jaipur
La bella città del Rajasthan, Jaipur, è stata la roccaforte di un clan di governanti, i cui tre forti colline e una serie di palazzi nelle città sono importanti. Conosciuta come la città rosa per il colore della pietra utilizzata esclusivamente nella città murata, i bazar di Jaipur vendono scarpe di cuoio ricamate, ceramiche blu, cravatte e sciarpe di tinture e altre mercanzie esotiche. Il Rajasthan occidentale costituisce un comodo circuito, nel cuore del deserto del Thar, che ha modellato la sua storia, stili di vita e architettura.

Fondata nel 1727 da Sawai Jaisingh II, Jaipur, la capitale del Rajasthan è conosciuta conosciuta come la città rosa con ampi viali e ampi giardini. La capitale del Rajasthan, Jaipur è ricca di storia e di cultura. Qui il passato vive in magnifiche fortificazioni e palazzi, rosa rosa, dove una volta vissero le maharaie. I bazar vivace di Jaipur, famosi per i gioielli, i tessuti e le scarpe del Rajasthani, possiedono una qualità senza tempo e sono sicuramente un tesoro per i clienti. Questa affascinante città con il suo fascino romantico ti porta ad un'epoca di regalità e tradizione.

Jaipur è stato posato secondo il tradizionale modello nove-griglia che gli astrologi credono di essere fortunati e che è stato raccomandato nell'antico trattato indiano sull'architettura. Ogni griglia è costituita da un quadrato e questi sono stati pianificati in modo che, nel cuore della città, sia il Palazzo della Città. Lo si diffonde in righe, sono edifici pubblici, le residenze dei nobili, i quartieri viventi e commerciali di commercianti e artigiani. Strade dritte e larghe attraversano la città, mentre un muro alto e meritato che forma la sua difesa è trafitto da sette gateway che servono da punti di ingresso. Oggi queste pareti potrebbero essere più difficili da individuare poiché la città è cresciuta ben al di là del suo piano originale, ma sono ancora lì, la prova che sebbene Jaipur non vedesse un grande assedio, era più che adeguatamente preparato per esso.

La pianificazione architettonica di Jaipur può essere stata antica, ma la sua esecuzione è stata sicuramente moderna. Il più rappresentato dal complesso CityPalace, ha riunito tutto ciò che è stato eccellente nell'architettura Rajput e Mughal, creando una nuova tradizione che ha trovato un'ampia valuta su gran parte dell'India settentrionale. Come nella tradizione Mughal, le aree durbar o court divennero molto più aperte, caratterizzate da una serie di padiglioni arcuati tenuti su pillole delicatamente artigianali. L'ornamento era sempre stato parte del patrimonio architettonico statale, ora diventava molto più opulento. Le ali private della famiglia hanno anche esteso le loro aree di intrattenimento. Dal momento che la difesa non era più una preoccupazione primaria, più grandi finestre ornamentali sono state costruite per guardare le strade oi cortili fuori di queste ali. I giardini non erano più pianificati all'interno dei cortili interni, ma furono aggiunti alle viste esterne, e l'acqua, una caratteristica fondamentale dei palazzi e dei giardini Mughal, è stata utilizzata in modo simile, nei canali e nelle fontane.
Jaipur ha molto da offrire ai visitatori tutto da festeggiamenti e festivals a persone straordinariamente vestite, una ricchezza di artigianato, un'eredità reale di palazzi e visite turistiche che occupano il loro tempo. Tuttavia, se i visitatori semplicemente scelgono di camminare per le strade della città vecchia invece, non si pentiranno. Tutto di Jaipur è un gioiello architettonico, e nessuna vista programmata può persino sperare di fare giustizia a questa città rara.

Jaisalmer
La storia di Jaisalmer ha un fascino proprio. Come tutte le altre città del Rajasthan, Jaisalmer ha anche il proprio glorioso passato per vantarsi. La storia di Jaisalmer si estende pesantemente dalla storia della Rajputana. La città si dice sia fondata da un Raja Rawal Jaisal, un governatore di BhattiRajput, in circa 1156 D. Le leggende vanno da farlo su richiesta di un eremita locale chiamato Eesaal. Il raja sceglie la collina di Trikut come il nuovo sito per il suo forte. Questo perché ha pensato che la sua precedente dimora a Luderwa (16 km da Jaisalmer) era vulnerabile a un possibile attacco nemico.

Nel periodo medioevale, Jaisalmer ha continuato ad essere al centro delle masse a causa della sua posizione. Cade in una delle due rotte che hanno collegato l'India dalla Persia, dall'Egitto, dall'Africa e dall'Ovest. I righelli Bhatti Rajput erano ancora in linea. Erano l'unico custode della città e così accumulavano abbastanza ricchezze attraverso le tasse riscosse sulle carovane passanti, di cui non c'era scarsità.
Per molti anni Jaisalmer è rimasto fuori dai legami stranieri in parte a causa della sua posizione e in parte a causa del suo sollievo. A metà del XIII secolo, Ala-ud-din Khilji, il governatore turco-afghano di Delhi ha posto l'assedio sopra la città. Era apparentemente sconvolto dai governanti Bhatti Rajput perché si fermavano e saccheggiarono una delle sue carovane contenenti un cofanetto reale che stava per arrivare a Sind. L'assedio è durato circa 9 anni e quando la caduta sembrava eminente le donne femminili di Rajput della città avevano commesso Jauhar (Self Immolation per evitare la disgrazia).

Si dice che Duda, figlio di Raja Jaisimha, combatte con forza nella battaglia, ma è stato sopraffatto dopo la feroce mano a combattere la mano. Morì combattere. I suoi discendenti continuavano a governare la città. Anche se avevano una relazione cordiale con i governanti dei Mughal a Delhi, combattevano senza successo con l'imperatore Humayun. L'imperatore Shah Jahan ha dato il diritto di governo a Sabala Simha, che aveva il patrocinio reale e aveva mostrato un notevole valore per vincere la battaglia di Peshawar.
Nell'era moderna, Jaisalmer era ancora un duro dado da rompere ed era l'ultimo dei royalali di Rajputana a firmare lo "strumento di accordo" con lo stabilimento britannico. Anche questo è stato raggiunto dopo lunghe ore sul tavolo delle trattative e dopo molto cajoling dalla struttura britannica in India. Nell'anno 1947, i royal firmarono l'accordo per rimanere in India indipendente. Da allora si è sviluppata come una grande destinazione turistica, nonché un centro culturale dell'India occidentale.

Jodhpur
Jodhpur "La città del sole" è stata fondata da Rao Jodha, un capo del clan Rathore, nel 1459. È chiamato solo da lui. Jodhpur nel Rajasthan, l'India era precedentemente noto come Marwar. Jodhpur è la seconda città più grande del Rajasthan. È suddivisa in due parti: la città vecchia e la nuova città. La città vecchia è separata da un muro di 10 chilometri che lo circonda. Inoltre ha otto porte che conducono da esso. La nuova città è fuori dalla città murata.
Jodhpur è una destinazione turistica molto popolare. Il paesaggio è scenico e affascinante. La città di Jodhpur ha molti bellissimi palazzi e forti come Mehrangarh Fort, Jaswant Thada, Palazzo Umaid Bhavan e Rai ka Bag Palace. Altri incantesimi di Jodhpur includono il museo governativo ed è il bellissimo giardino Umed. La città è conosciuta come "Città del Sole" a causa del suo tempo luminoso e soleggiato tutto l'anno. Leggere altre informazioni di Jodhpur.

Udaipur
Udaipur è una bella città, immersa tra le Aravalli Ranges of Rajasthan, India. Noto per i suoi pittoreschi laghi, Udaipur anche chiamato "la città dei laghi". Le colline elevate e gli splendidi laghi fanno un quadro perfetto per la città di Udaipur. Udaipur è considerata una delle città più romantiche del Mondo e successivamente, anche conosciuta come la "Venezia d'Oriente". Nel contesto del Rajasthan, Udaipur è la seconda destinazione turistica più ricercata dello stato, la prima è Jaipur. Udaipur era stata la capitale di Mewar per secoli.

Anche se definita come la città dei laghi, Udaipur ha molte altre attrazioni che catturano l'attenzione dei turisti con il loro fascino. La città vanta vari musei, palazzi, giardini, monumenti e feste colorate che richiamano i turisti a visitare la città per una volta. I grandi palazzi con i loro luoghi squisiti vi trasportano direttamente nell'era Rajputana reale; Lake Palace, per uno, è stato accreditato per essere uno dei luoghi più romantici in tutto il mondo. Le massicce fortificazioni di Udaipur afferrano l'interesse delle persone con la loro pura struttura e architettura. I bei templi creano un senso dell'estetismo con la loro estasi spirituale.

I laghi che agiscono come oasi sotto il sole ardente propongono un senso di calma insieme a ricordare immediatamente la città di Venezia. I festivals, tutti colorati e vivaci, con le loro frenetiche e enormi portate lanciano un incantesimo abbastanza degno per tenerti troppo nello spirito per i giorni a venire mentre i giardini sereni, che prestano la città il suo secondo nome adottivo - The Garden City of Rajasthan Un episodio di come l'ordine naturale riesca a far fiorire anche nel deserto, senza ostacoli. Ultimo ma non meno importante, chiunque anche un po 'interessato a scavare in passato sia alimentato da artefatti e ciò che non sopravvive ancora nel cuore della città attraverso i musei.

Indubbiamente, Udaipur è senza dubbio una destinazione da sogno per una vacanza romantica. Ogni anno migliaia di turisti provengono da tutto il mondo per visitare questa città romantica. Udaipur è facilmente raggiungibile da tutte le principali città d'India, tra cui Delhi, Mumbai e Jaipur. Quindi, se siete stanchi dei vostri programmi frenetici e della routine quotidiana, allora pianificate un viaggio nella città dei laghi per alleggerire le tue preoccupazioni e tensioni. Un tour alla romantica città di Udaipur diventerà certamente una parte indimenticabile dei tuoi ricordi e custodirete questi ricordi per tutta la vita.

Pushkar
A 15 km a nord-ovest da Ajmer, nello stato del Rajasthan, sulla francesa del deserto si trova una piccola tranquilla cittadina chiamata Pushkar, lungo la riva del pittoresco lago Pushkar. Una delle città più sacre e più antiche dell'India, Pushkar è una meta privilegiata per migliaia di turisti e devoti. Come per le leggende, Pushkar vanta di oltre 400 templi, ghat e palazzi che rivelano un quadro completamente diverso della città. Un importante punto di pellegrinaggio per gli indù, Pushkar ospita l'unico tempio di Lord Brahma nel paese e nel mondo. Il Signore Brahma è conosciuto come il creatore del mondo, come per la mitologia indù.

Pushkar è situato ad un'altezza di 510 metri, circondato da colline su tre lati. Il 'Nag Pahar', o il Serpente, costituisce un confine naturale tra Ajmer e Pushkar. L'insonnamento sonnolento, sul lago, di Pushkar è di grande importanza mitologica. Secondo la mitologia indù, i petali di loto incidentalmente sono caduti dalle mani di Lord Brahma per terra a tre posti, da dove l'acqua ha germogliato immediatamente, che hanno portato alla creazione di tre laghi, il lago Pushkar, il lago Madya Pushkar e Kanishta Pushkar. Pushkar è uno di questi luoghi dove Lord Brahma ha eseguito "Yagna".

Pushkar Camel Festival è il momento migliore per assistere all'immagine caleidoscopica di questa parte del Rajasthan. Il conflitto di colori e vivacità è evidente da ballerini turbolenti, da campi tentati, da opere d'arte complicate e da cammelli straordinari. Migliaia di indù provenienti da tutto il mondo vengono a Pushkar per fare un tuffo nelle acque sacre del lago di Pushkar. Tutto sommato, Pushkar irradia un ambiente di pace e spiritualità che lancia un richiamo per visitare ancora e ancora. Visitate Pushkar e scoprite la parte non rivelata di questa città altrimenti sonnolenta e tranquilla che genera un'eredità di un patrimonio architettonico senza tempo.

Bikaner
Situata a nord dello stato del deserto, la città è punteggiata da numerose dune di sabbia. Bikaner mantiene la grandezza medievale che permea lo stile di vita della città. Più facilmente chiamato paese cammello, la città è distinta per i migliori cammelli di cavallo nel mondo e quindi vanta di avere una delle più grandi aziende di ricerca e allevamento Camel nel mondo. La nave del deserto è una parte inseparabile della vita qui. Un cammello oltre a svolgere funzioni di trasporto, lavora anche sui pozzi.
Questi sono costruiti su zoccoli alti con sottili minareti su ciascuno dei quattro angoli e possono essere notati anche da una distanza. La storia di Bikaner risale al 1488 quando un principe di Rathore, Rao Bikaji fondò il suo regno. Bikaji era uno dei cinque figli di Rao Jodhaji, illustre fondatore di Jodhpur. Ma Rao Bikaji era il più avventuroso di loro. Si dice che un'osservazione insensibile da suo padre per il suo sussurro nel Durbar provocò Bikaji per fondare il proprio regno verso il nord di Jodhpur.

Gajner Palace, Bikaner Travel & Tourism La selvaggia sterile chiamata Jangladesh è diventata il punto focale e lo ha trasformato in una città impressionante. Ha compiuto il suo compito con 100 cavalli e 500 soldati e ha stabilito il suo regno su 84 villaggi abbandonati dal "Shankhlas". Quando Bikaji è morto nel 1504, la sua regola si era estesa a oltre 3000 villaggi. Il moderno Bikaner è il risultato della prospettiva del suo più eminente governatore Maharaja Ganga Singh (1887-1943) il cui zelo riformatore ha impostato il passo per la trasformazione di Bikaner da un principato a uno stato principe premier. La posizione strategica di Bikaner sulle antiche rotelle di carovana provenienti dall'Asia occidentale / centrale rendeva il primo centro commerciale in quei tempi.
Bikaner si trova su un terreno leggermente sollevato ed è circoscritta da un muro di 7 km lungo con cinque porte. Le magnifiche fortificazioni e palazzi, creati con delicatezza in arenaria rosa rosa, testimoniano la sua ricca eredità storica e architettonica. I percorsi veloci, i bazar colorati con gente luminosa e allegra rendono Bikaner un'esperienza interessante da esplorare.

Ajmer
Situato nel cuore del Rajasthan Ajmer è una piccola cittadina con un passato molto interessante e in attuali sfide crescenti del mondo in crescita e sviluppo in aspetti della cultura, dell'educazione, dello Stato e di proprietà privata Le strutture industriali e infrastrutturali si fondono sul fascino del turismo commerciale e degli investimenti Nel distretto.
In una valle pittoresca circondata dalle colline della gamma Aravali, 132 Km. Ovest della capitale dello stato attuale - Jaipur si trova la città storica di Ajmer, un'oasi verde avvolta da colline sterili fondate da Raja Ajay Pal Chauhan nel 7 ° secolo d .. Ajmer ha ottenuto il suo nome dal nome di 'Ajay Meru' o l'invincibile collina. Qui costruì il primo forte collinare dell'India, Taragarh. Continuò ad essere il potere centrale del clan Chauhan fino alla fine del XII secolo, attraverso tempi di guerra e pace. Attraverso la serenità e il sacrificio.

Oggi centinaia di anni dopo Ajmer è un popolare centro di pellegrinaggio per gli indù e per i musulmani. Come luogo di riposo finale del grande Sufi Saint Khwaja Moinuddin Hasan Chisti. Musulmani provenienti da tutto il mondo rispettano il Dargah Sharif, dove il santo è sepolto e rispettivamente rispettato dagli indù e dai musulmani.
Come da parte, Ajmer è anche la base per visitare Pushkar circa 14 km. lontano. La dimora del Signore Brahma il lago Pushkar è un luogo sacro per l'Indù, dove si immergono soprattutto nel mese di Karthik e considerati spiritualmente motivati.

Così, Ajmer è un luogo perfetto che può essere simboleggiato per dimostrare la cultura indiana, l'etica e l'esposizione di una perfetta miscela di vasta pletora di diversa religione, comunità, cultura, linguistica ecc. Tutti coesistenti e fiorenti in pace e armonia. Oltre agli indù locali e ai musulmani diverse comunità come Gujarati, Marathi, Malyali e altre comunità indiane meridionali, Sikh, cattolici, Parsi ecc. Storicamente Ajmer è uno stato centralmente gestito.

Bundi
Bundi a 36 km da Kota è una piccola cittadina pittoresca. Una delle città inesplorate con ricchezza storica ricca. Una volta che una parte di Kota, è stata governata dai Had Chauhans - un tratto del famoso clan Chauhan che ha governato Delhi e Ajmer.
Nel 1193, quando Prithvi Raj Chauhan fu sconfitto dal sultano Mohammed Gauri, alcuni nobili Chauhan cercavano rifugio a Mewar e si allearono alla Rana, mentre altri giovani guerrieri si spostarono verso la valle Chambal e sovrastavano i tribali Meena e Bhil, creando così il loro regno Hadoti. Più tardi, due rami di Hadas formavano gli stati separati di Kota e Bundi, su entrambi i lati del fiume Chambal.

Bundi è circondata dalle colline Aravalli sui tre lati ed è circoscritta da un muro massiccio con quattro gateway. Monumenti interessanti tra cui forti borghi medievali, palazzi, havelis, templi con bellissimi idoli di pietra e chattris con pilastri intagliati, insieme a un pittoresco lago nel cuore della città, aggiungono al suo fascino. Bundi è molto famosa per le sue intricate sculture e murales.